Header Ads

Nel Parco Naturale Monte San Bartolo ( PU ) dal Monte Castellaro a Fiorenzuola di Focara ( 1 di 2 )




La passeggiata descritta è nel cuore del Parco Naturale del Monte San Bartolo a metà strada tra Pesaro e Gabicce. Il Monte Castellaro con la sua caratteristica croce e i suoi impressionanti strapiombi si raggiunge con la strada Panoramica n° 44, o con la Via Valle dei Pelati dalla SS 16, prima del Camping Panorama.






Dai 180 metri di altezza del Monte Castellaro il panorama che si gode è magnifico. Grazie al terreno in leggera salita, nella zona della croce, ci si può affacciare, con prudenza, allo strapiombo e beneficiare di un visuale mozzafiato con canaloni, dirupi, spiaggia e soprattutto un azzurro mare che va' a confondersi con quello del cielo.







La croce sul Monte Castellaro si affaccia quasi a strapiombo sul mare, mentre dalla parte opposta vigila sulle splendide colline pesaresi. Il Parco è stretto e lungo, da Pesaro a Gabicce, con tante piccole alture in una catena montuosa, seppure di non elevata altezza, piena di bellezza e di storia. La strada Panoramica 44 che lo attraversa per tutta la sua lunghezza ne fa scoprire i tesori ad ogni curva, salita o belvedere panoramico, tanto che è molto frequentata dai locali e turisti in ogni stagione.






Panorama del Monte Castellaro visto dall' alto del Monte Brisighella. Sono queste delle alture che non arrivano ai 200 metri di altezza, ma presentano un ' alternanza di rilievi e depressioni in cui s' incontrano gli ambienti collinari con quelli marini. Il Brisighella alla vista non risulta molto interessante essendo piatto, ma è stato sfruttato come centro di cattura ed inanellamento dell' avifauna in quanto zona di passaggio di migratori.



Sono molti i sentieri che attraversano in lungo ed in largo il Parco, ed alcuni arrivano fino al mare alla base della falesia. Qui ci troviamo sotto il Monte Brisighella e ci si è arrivati con il sentiero, non segnalato del Parco, che parte poco lontano dal Camping Panorama, in una curva della Strada Panoramica 44, di fianco ad un belvedere. Il sentiero, soprattutto d' inverno non è ben messo e bisogna prestare attenzione nella discesa.




Spiaggia sotto il Monte Brisighella in direzione Gabicce. Data la sua natura marnoso-arenacea la falesia è facilmente erodibile dal mare e causa continue frane e smottamenti, mettendo a nudo molte rocce sedimentarie, i famosi ciottoli, che rotolando su se stessi con le varie mareggiate assumono una forma ovale. Se ne trovano di dimensioni eccezionali.




Panorama da Monte Trebbio su Fiorenzuola. Il borgo noto una volta come Florentia, castrum Florentii e Florenzole rappresenta uno dei quattro castelli delle antiche terre di Focara. Questa denominazione ha due possibili spiegazioni; o dai fuochi che si accendevano la notte per favorire la navigazione, o dalle fornaci ( fucher in romagnolo ) per la cottura di contenitori in terracotta e laterizi.




Nella parte alta del borgo, fortificato con un' unica robusta porta d' accesso, diversi torrioni ed una massiccia cinta muraria, svetta solitario il campanile della ex chiesa di Sant' Andrea, dove una volta, probabilmente, si ergeva il cassero del castello. Un tremendo terremoto nel 1916 faceva crollare a mare gran parte della chiesa. Dopo tanti lavori di rafforzamento del terreno, oggigiorno sotto il campanile sono stati realizzati il Giardino degli Innamorati e il Sentiero dell' Amore, valorizzando al massimo il fantastico belvedere su dirupi, mare e cielo.


Dal Giardino degli Innamorati, nella parte alta del borgo, la vista è fantastica e si riesce ad apprezzare al massimo lo strano connubio tra monti e mare. Sono state realizzate delle scogliere per cercare di fermare l' azione erosiva del mare, che ha sempre comportato frane ed arretramento dei pendii. Una ripida stradina tutta tornanti, segnata con il n° 155 A dei sentieri del Parco, porta alla spiaggia; in estate è previsto pure un servizio navetta. Il percorso descritto dal Monte Castellaro a Fiorenzuola di Focara è nel cuore del Parco sul lungo sentiero n° 151 che da Pesaro arriva fino a Gabicce Mare.
© The Marche Experience 2014 -. Powered by Blogger.